21/05/2024 16:07

MOTTA, dopo il sold out della data zero a Livorno torna con un show totalmente inaspettato

Condividi su

Venerdì 27 ottobre è iniziato il nuovo viaggio di MOTTA. Un percorso musicale attraverso le tracce del nuovo album “LA MUSICA È FINITA”, ma anche un cammino che toccherà i club di diverse città d’Italia, dopo il sold out della data zero al The Cage di Livorno (https://www.instagram.com/p/CzJPU5CNonv/). 

Si ricomincia il 9 NOVEMBRE dai MAGAZZINI GENERALI di MILANO con uno show completamente diverso da quello a cui ha abituato il suo pubblico fino ad ora: al centro di tutto sempre la musica, ma con un’energia diversa, un vortice di suoni, luci e braccia spalancate che sono pronte ad accoglierlo data dopo data.

Insieme a lui sul palco Giorgio Maria Condemi (chitarre) e Francesco Chimenti (basso e cello), ai quali si aggiungono per la prima volta con questa formazione, Davide Savarese (batteria) e Whitemary (synth e elettronica).

Queste le date in programma del tour nei club di Motta, prodotto e organizzato da Magellano Concerti:

27 ottobre – LIVORNO – The Cage (data zero) – SOLD OUT

9 novembre – MILANO – Magazzini Generali

10 novembre – TORINO – Hiroshima Mon Amour

11 novembre – RONCADE (TV) – New Age

16 novembre – FIRENZE – Viper

17 novembre – BOLOGNA – Estragon 

23 novembre – POZZUOLI (NA) – Duel Club

24 novembre – CIAMPINO (RM) – Orion

I biglietti del tour sono disponibili in prevendita sui circuiti abituali.

Per info sui biglietti: https://www.magellanoconcerti.it/tour/88/motta-tour-club-2023

In tutti i concerti saranno presenti i volontari di Emergency, che ogni giorno svolgono un ruolo fondamentale nell’opera di informazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica e nella diffusione di una cultura di pace. “Sono felicissimo – commenta Motta che gli amici di Emergency saranno presenti in tutte le date del tour. Questo perché sarò sempre dalla parte di chi sostiene la diffusione di una cultura di pace. Come ha detto Gino Strada, ‘Io non sono pacifista. Io sono contro la guerra”. 

Sul palco porterà i suoi più grandi successi e le canzoni del suo ultimo progetto in studio “La musica è finita” (http://sugarmusic.lnk.to/LMEF; Sugar).Un album in cui l’artista sposta la lente dell’osservatore da se stesso agli altri, aprendosi per la prima volta a collaborazioni inedite. Per superare le proprie convinzioni e sperimentare, Motta ha deciso per l’occasione di chiamare amici e colleghi come Willie Peyote, Giovanni Truppi, Jeremiah Fraites e Ginevra. Un disco diretto, sfacciato e potente, nato da una forte fase creativa e di contaminazione, arricchita dalla partecipazione anche di musicisti di spessore.

Di seguito la tracklist di “La musica è finita”: 

1.Anime perse

2.Per non pensarci più

3.Titoli di coda con Willie Peyote

4.Alice con Giovanni Truppi

5.Intervallo

6.La musica è finita

7.Scusa con Jeremiah Fraites

8.Maledetta voglia di felicità con Ginevra

9.Se non avessi avuto te

10.Quello che ancora non c’è

Già dal titolo si comprende come questo album metta un punto per ripartire dall’inizio, da quello che è sempre stato importante: la musica. La musica finisce e riparte, si trasforma, evolve, il sound cambia, ma nonostante tutto porta la firma inconfondibile di Motta.

Francesco Motta è un cantautore e compositore con tre album in studio all’attivo e uno dal vivo, centinaia di palchi calcati prima con i Criminal Jokers poi come solista e diverse colonne sonore per documentari e film d’autore. Diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia, il suo rapporto artistico con il cinema è tuttora attuale: Motta sta lavorando a due colonne sonore per film italiani di prossima uscita. Tra i premi e i riconoscimenti per la musica, Motta è stato due volte vincitore della Targa Tenco per il miglior album (nel 2016 come Opera Prima con l’album “La fine dei vent’anni”, nel 2018 come Miglior Album in Assoluto con “Vivere o Morire”). 

ASCOLTA

Clicca qui